• Il blog dell'esedra
Il Blog dell'Esedra

Un po' del mondo de L'Esedra di Santo Stefano

L’Esedra di Santo Stefano è un mondo e un modo di vivere. Prima di tutto è la casa della nostra famiglia che apriamo a chi ha piacere di entrare. Poi è una Dimora Storica Villa Durazzo di Sestri Levante, immersa in un parco secolare, che guarda il mare, circondata da uno storico uliveto, un vigneto e alberi secolari.

E’ uno scenario ideale per matrimoni e ricevimenti esclusivi, una meta per le vacanze nelle case coloniche, Le Dimore, in una natura incontaminata e un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina con le prelibatezze della Tenuta de L’Esedra. L’Esedra di Santo Stefano è nelle persone che la conoscono e la scelgono per i loro eventi. E’ nella vita delle persone che la abitano e vi lavorano. E’ una storia di famiglia, una passione che viene da lontano. Raccontare un po’ di questo mondo così intenso e coinvolgente è quello che desideriamo fare per intrattenere, incuriosire, tenerci in contatto.

Vi aspettiamo!

Voglia di prescinsêua

Voglia di prescinsêua

Ce lo chiedono sempre: cos’è la prescinsêua? (Una specialità ligure). Ma è lo stracchino? (No, sono diverse!) Ma si compra al supermercato? (Può darsi, ma attenzione: deperisce subito...)
Come faccio ad assaggiarla? (Alcuni negozi la vendono ancora, magari meglio ordinarla).

La prescinsêua è la cagliata ligure, ossia un prodotto del latte che si acidifica e nel sapore somiglia allo yogurt.
Se la conoscete, è perché avete letto il suo nome (che viene proprio da presu, ossia caglio in genovese) nelle ricette tradizionali della focaccia di Recco o nella Pasqualina ligure, perché in realtà non si usa quasi più.

Eppure era considerata, ai tempi della Repubblica di Genova, una vera leccornia da offrire ai potenti. Ed era prodotta nella zona di Camogli e Rapallo, nelle valli a pochi chilometri dal mare, dove arrivavano le mucche durante la transumanza.
Ecco, però tutto questo parlare di prescinsêua ci ha fatto venire fame: mai provata la Torta salata con prescinsêua e le erbette?

Come si sposano gli Inuit

Il bacio con il naso, la tradizione del cedere la moglie all’ospite, una moglie e molti mariti: sono questi più diffusi e suggestivi stereotipi (non del tutto immotivati) che conserviamo noi occidentali quando pensiamo alle popolazioni di eschimesi - termine che per noi ha perso l’originale accezione dispregiativa “mangiatori di carne cruda” con cui venivano indicati da altri popoli indiani.

Italian Wedding Awards 2019

Wedding weekend alle Dimore dell’Esedra

Voi non sapete quanto ci si diverte… Come sapete, la Villa Durazzo ospita feste e ricevimenti, cerimonie religiose (ma certo, la chiesa di Santo Stefano!) e simboliche (nei tanti angoli suggestivi del parco). E nel parco ci sono anche le case ex coloniche, che solitamente si affittano per le vacanze.

Un laccio per legarsi per sempre

I portali d'ardesia di Sestri

Un consiglio che diamo sempre agli ospiti delle nostre Dimore, le case vacanza immerse nella Tenuta dell’Esedra: quando andate a fare un giro per il centro storico, e magari siete sull aporta di un bel negozio, alzate gli occhi!

Poisson d’Avril

L'Esedra di Santo Stefano

L'Esedra di Santo Stefano

Varcando il cancello della Dimora Storica di Villa Durazzo di Sestri Levante si entra in un mondo a sé, dove pare che il tempo si sia fermato, E’ il mondo de L’Esedra di Santo Stefano con la tenuta, le dimore, la villa nobiliare e, tutto intorno, l’uliveto, il vigneto, l’agrumeto, il frutteto, il parco di alberi secolari, il giardino.

Un complesso architettonico unico e di grande pregio. La villa, intesa nell’accezione antica, come tenuta agricolo-nobiliare, sorge su una collina che domina il Golfo del Tigullio. Poco distante, la suggestiva chiesa barocca di Santo Stefano del Ponte.
La tenuta prende il nome da una rara costruzione organizzata architettonicamente a forma di “esedra”, che ospita le case coloniche e che si collega alla villa del nobile attraverso una scalea monumentale. L’attività principale de L’Esedra di Santo Stefano è l’organizzazione di eventi privati e, in particolare, le cerimonie come i ricevimenti di nozze, ma la villa si presta a serate di gala, concerti, presentazioni di prodotto, sfilate, incontri di lavoro.
Nel corso degli anni si è cercato di riportare a nuova vita il territorio della tenuta e le case rurali che sono state restaurate e sono diventate meta di turisti per le loro vacanze Sono le nostre Dimore. Per questo spesso parliamo di un mondo in cui ogni aspetto si fonde nell’altro: in occasione degli eventi, qui, si può approfittare per fare una degustazione, nell’antico frantoio, del nostro apprezzatissimo olio extravergine di oliva Celso, si può pernottare e concludere i festeggiamenti con un saluto ai propri ospiti offrendo le delizie preparate da L’Esedra di Santo Stefano. In questo modo tutto vive e si completa.

Così, anche online, un indirizzo completa l'altro. Potrete conoscerci meglio visitando:
www.lesedradisantostefano.it per le attività che si svolgono nella villa
www.tenutadellesedra.it per conoscere la tenuta
www.dimoredellesedra.it per l'accoglienza nelle case per le vacanze
www.raffaellarimassa.it per conoscerci nelle vesti di wedding planner
E ora, che ne dite di venire a visitare il mondo de L'Esedra di Santo Stefano di persona?

Vi aspettiamo!

Visita i siti del gruppo